Tutto da rifare, si va a Gara-3

Tutto da rifare, si va a Gara-3

C’è ancora il pienone al PalaEinaudi per Gara-2 dei quarti di finale fra il Lella Basket e la Gioielleria Mancini Shoemakers. Partita che inizia con cattive notizie dallo spogliatoio blu-amaranto: Bellini è costretto a dare forfait per un risentimento muscolare durante l’allenamento di rifinitura di martedì, allenamento ai quali non hanno partecipato neppure Maccione e Vezzani usciti malconci dalla battaglia di sabato scorso.

Inizio da incubo per i ciabattini, il Lella parte subito forte con un parziale di 7-0 mentre i monsummanesi sparano a salve e coach Matteoni chiama subito minuto per riordinare le idee. I ciabattini continuano a litigare con il canestro e dopo 6’ di gioco siamo 9-0. Il primo punto lo realizza Martelli dalla lunetta dopo 6’44”. Il primo canestro su azione è di Testa a 49” dal termine del quarto con una bomba da 3 e poi Calderaro sulla sirena porta a spasso la difesa pistoiese e va a segnare. Incredibilmente alla fine del primo quarto il risultato è 11-7.

Manfra infila dalla media in apertura secondo quarto a cui risponde un bel canestro di Calderaro. Navicelli strappa il pallone dalle mani a Spampani e lancia Vezzani in contropiede che non sbaglia. Zerini colpisce dalla media ma Maccione infila la bomba e al 4’30” Monsummano è a -2. Il Lella allunga di nuovo sul +5 ma è una guerra di nervi in cui le difese la fanno da padrone. Zerini spadroneggia sia in attacco che in difesa e il Lella allunga a +7. Vezzani dalla lunetta fissa il risultato a metà tempo sul 24-18.

Una grande entrata di Navicelli con fallo inaugura il terzo quarto poi Calderaro piazza la bomba e Monsummano impatta. Gli arbitri faticano non poco a tenere a bada la partita. Spampani riporta in vantaggio i suoi subito dopo Zerini colpisce nel pitturato. Calderaro infila la bomba poi Navicelli firma il sorpasso da tre. Primo vantaggio dei monsummanesi ma Zerini firma il controsorpasso. Zerini allunga ancora dalla lunetta poi un antisportivo fischiato a Danesi viene sfruttato solo parzialmente dai pistoiesi. Navicelli accorcia dalla media ma Manfra si muove bene nel pitturato poi piazza i liberi allo scadere per il 38-33.

I primi tre minuti dell’ultimo quarto scorrono via senza canestri poi è ancora Manfra a segnare dalla media a cui risponde immediatamente Vezzani. Testa risponde a Zerini con un canestro d’astuzia ma Zerini è scatenato nel pitturato. Adesso è botta e risposta ma è sempre il Lella a condurre le danze. Un bomba di Manfra a 4’ dal termine da il +9 al Lella. Calderaro non ci sta e segna un canestro in entrata poi Testa piazza la bomba riportando Monsummano a -4. Zerini allunga dalla lunetta a 120” dal termine. Calderaro dalla lunetta per il -4 e coach Matteoni chiama il minuto di sospensione per organizzare le ultime difese. Luciano va in lunetta a 26” dal termine e li infila per il -2. Si va al fallo sistematico. Bruni fa solo 1 su 2 quando mancano 24” al termine. Coach Matteoni chiama minuto per l’ultimo attacco sul punteggio di 52-49. Ma l’attacco monsummanese non funziona. Spampani va in lunetta fa 1 su 2. 53-49. Non è ancora finita… Vezzani mette la bomba del 53-52 poi fallo su Bruni che però non sbaglia. Tecnico a Manfra e Calderaro insacca . 55-53. Incredibilmente i ciabattini hanno in mano il tiro della vittoria, la palla arriva dalle parti di Vezzani che spara la bomba ma non va, probabilmente ci sarebbe il fallo sul tiro da tre (le immagini della diretta di Pistoia Sport sembrano confermare) ma gli arbitri non hanno il coraggio di fischiare.

Partita non bella dei ciabattini, complice la difesa asfissiante e fisica dei pistoiesi. Nonostante un inizio da incubo, i monsummanesi hanno in mano la palla della vittoria e chissà, se gli arbitri avessero avuto un po’ più di coraggio, ora saremmo a commentare un altro risultato


Lella Basket                                   55


Gioielleria Mancini Shoemakers  53


Parziali: 11-7; 24-18; 38-33


Lella Basket: Zerini 18, Rettori ne, Maccione ne, Bruni 2, Gherardeschi, Belotti 3, Benassai 2, Spampani 7, Salute 3, Manfra 16, Mancini 2, Macigni 2. All.: Piperno


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Navicelli 10, Barneschi, Danesi, Marchetti ne, Vezzani 12, Luciano 2, Maccione 4, Alikalfic ne, Mignanelli , Martelli 1, Testa 8, Calderaro 16. All.: Matteoni


Condividi:

Post Recenti