La Gioielleria Mancini si beve il Piccolo Birrificio Clandestino

La Gioielleria Mancini si beve il Piccolo Birrificio Clandestino

La Gioielleria Mancini in trasferta a Livorno con le nuove maglie griffate Saturn, l'azienda entrata nel Pool di sponsor da quest’anno che va ad aggiungersi agli altri sponsor “storici” Gioielleria Mancini, Studi Buongiorno, Conad Monsummano e Pace Ceramiche.


Vezzani rompe subito gli indugi poi Martelli segna in entrata ben assistito da Testa. Un Testa ispiratissimo continua a distribuire assist, questa volta per Bellini per un 6-0 di parziale iniziale. Livorno accorcia ma Bellini colpisce ancora dalla media. Testa mette la ciliegina ad un primo quarto fantastico colpendo dall’arco dei 6,75. Caverni è visibilmente in difficoltà e ricorre al minuto di sospensione ma l’attacco blu-amaranto funziona a meraviglia e la difesa è ermetica. Maccione porta il vantaggio in doppia cifra al 6’ (4-14). Vezzani piazza la bomba del +13 e subito dopo è Calderaro a ripetere dall’arco dei 6,75. Navicelli allo scadere piazza la bomba del +16 a fine quarto (9-25).


Botta e risposta in apertura secondo quarto con Calderaro protagonista di 7 punti consecutivi. Bellini piazza la bomba e il vantaggio sale a +22 (13-35 al 5’). Livorno ha un sussulto e rientra fino a -15 (24-39), risultato con il quale le due squadre vanno al riposo lungo.


Monsummano torna a +18 in apertura ma è un altro Livorno quello sceso in campo nella ripresa e in un amen ritorna a -11. L’attacco blu-amaranto fa fatica ma Bellini dalla lunetta sfrutta bene un fallo subito sul tiro da 3 e subito dopo Calderaro piazza la bomba. Un antisportivo fischiato ai livornesi viene sfruttato da Calderaro e da Bellini per un parziale di 10-0 a favore dei ciabattini e il vantaggio torna ad essere consistente (33-54 al 7’). I livornesi esauriscono il bonus di falli e Monsummano vola a +24. Barneschi conclude un meraviglioso contropiede e poi Testa per il 37-62 alla fine del terzo quarto.


Livorno sembra aver perso aggressività e Monsummano sembra già appagata del risultato e per ben 3 minuti e mezzo rimane all’asciutto. È Martelli a sbloccare dalla lunetta, Livorno risponde ma Maccione colpisce da tre. A 5’ viene fischiato un antisportivo a Sidoti, già penalizzato da un fallo tecnico nel primo quarto, con conseguente espulsione. Sulla partita cala il sipario, Il resto è garbage time con i ciabattini che toccano gli oltre 30 punti di vantaggio. Risultato finale 45-77


“Una prestazione corale e convincente di cui sentivamo il bisogno - commenta coach Matteoni visibilmente soddisfatto - ognuno ha portato il proprio contributo fin dalla settimana di allenamenti e mentre la partita a un certo punto avrebbe potuto innervosirsi siamo rimasti aggrappati al piano partita e al sistema di gioco. Dobbiamo registrare il tutto e continuare a lavorare così.”


Piccolo Birrificio Clandestino Livorno  45


Gioielleria Mancini Shoemakers            77


Parziali: 9-25; 24-39; 37-62


Piccolo Birrificio Clandestino Livorno: Zecca 5, Busoni 2, Botteghi 5, Lorenzini 8, Buselli 2, Mori 6, Lorenzini 4, Sidoti 4, Lombardo, Paolini 9. All.: Caverni


Gioielleria Mancini Shoemakers Monsummano: Navicelli 6, Barneschi 2, Vezzani 6, Luciano 3, Maccione 5, Marchetti, Alikalfic 2, Bellini 19, Mignanelli, Martelli 5, Testa 7, Calderaro 21.  All. Matteoni




Condividi:

Post Recenti