Buona la prima!

Buona la prima!

Inizia nel migliore dei modi il secondo campionato di promozione della storia Shoemakers con il blitz esterno contro la forte Laurenziana Firenze, squadra esperta e solida.

Una partita che ha visto i ciabattini inseguire per tutto il macth, salvo mettere il naso avanti nell'ultimo minuto e strappare il successo in un finale al cardiopalma.

A parte i primi minuti, con il punteggio di 5-4 in favore dei termali, la Laurenziana comanda il gioco per tutto il primo tempo, inizialmente appoggiando palla sotto per sfuttare la maggiore taglia fisica, poi aprendo il campo con penetrazioni, scarichi e tiri piazzati che scavano il primo solco della partita.

I ciabattini sono abili a tenere testa ai fiorentini con una grande difesa di squadra che provoca palla recuperate e contropiedi che Bellini tramuta in canestri per non far scappare i padroni di casa, più a proprio agio con il gioco a metà campo.

Nella ripresa la Laurenziana, grazie al tiro da fuori, prova a scappare per due volte sul +9, ma gli Shoemakers rispondono da squadra e poco alla volta, stringendo le maglie in difesa e ripartendo in velocità tornano a contatto con un Mignanelli sugli scudi, autore di 8 punti nella 3° frazione.

L'ultimo quarto è una guerra, la Laurenziana prova comanda il gioco ma gli Shoemakers riescono sempre a riavvicinarsi nel punteggio, pur sempre brillare in attacco ma giocando di squadra. I ciabattini entrano in bonus presto, ma l'intensità difensiva non cala per cui la Laurenziana segna quasi esclusivamente su lunetta.

Sono due bombe di Nobile e Danesi a permettere agli Shoemakers di avvicinarsi a un possesso di distanza e a meno di un minuto dalla fine con 2 liberi di Bellini i termali mettono il naso avanti sul 70-69.

La Laurenziana non trova più il canestro, su un pallone vagante toccato per ultimo da un giocatore fiorentino gli arbitri si confondono e concedono il possesso ai padroni di casa. Ne scaturisce anche un tecnico per gli Shoemakers con i fiorentini che impattano sul 70-70 ma sull'extrapossesso non riescono a trovare il canestro.

Con 22 secondi da giocare gli Shoemakers vanno in lunetta ma Testa fa 0/2 per cui la Laurenziana ha il pallone della possibile vittoria ma lo spreca con un tiro affrettato che lascia 13 secondi sul cronometro agli Shoemakers.

A 5 secondi dalla fine Bellini sbaglia la bomba della vittoria ma nella mischia a rimbalzo Danesi riesce a spizzicare il pallone a Testa che viene fermato fallosamente. Testa segna il primo dei due liberi ma sbaglia volontariamente il secondo per non permettere alla Laurenziana di organizzarsi con 2 secondi da giocare e il tiro della disperazione da metà campo è cortissimo per cui esplode l'urlo di gioia degli Shoemakers.

Condividi:

Post Recenti