Vittoria in rimonta a Campi Bisenzio

Sudando le celebri 7 camicie gli Shoemakers escono vincenti dal macht contro il fanalino di coda Campi Bisenzio nella penultima partita di stagione.

Ciabattini sempre dietro nel punteggio fino a metà 4° periodo quando grazie ai canestri di Diolaiuti, Corsini e Danesi prima impattano, poi sorpassano i padroni di casa nel rush finale.

La squadra di coach Calistri forte dell'accesso matematico ai quarti di finale con due gare di anticipo approccia male i minuti iniziali della gara che si fa subito in salita con i locali che trovano facilmente il canestro a difesa schierata e in contropiede e i ciabattini incapaci di trovare gli spazi giusti per attaccare la zona avversaria proposta per tutti e 40 i minuti di gioco.

Danesi da il primo input, con una tripla e a dargli una mano c'è Simonatti, ma il primo periodo è un dramma, per la miseria di soli 11 punti e % insufficienti.

A inzio secondo periodo gli Shoemakers toccano anche le 10 lunghezze di svantaggio, e le uniche risposte le trovano da un vivace Danesi che in campo aperto segna i primi punti su azione nei primi 5 minuti di periodo.

Nella ripresa inizia la lenta rimonta, gli avversari calano, Monsummano ne approfitta per alzare il ritmo e provare ad andare in contropiede.

Simonatti con 6 punti consecutivi suona la carica, segnando in jumper e "aprendo" la zona.

Gli Shoemakers si fanno sotto di 2 lunghezze ma alcune disattenzioni vanificano lo sforzo e Campi Bisenzio ne approfitta per tenere testa.

Diolaiuti inizia a trovare confidenza con la partita, con una tripla, e trovando falli e punti importanti a cronometro fermo.

Nell'ultimo periodo finalmente gli Shoemakers riescono a pareggiare e mettere il naso avanti.

L'inerzia della partita cambia e Corsini con un paio di contropiedi e 5 punti a difesa schierata consecutivi negli ultimi minuti manda avanti gli Shoemakers.

Ci pensa poi Danesi a chiudere i conti dalla lunetta.

MVP: le cifre parlano da sole per Diolaiuti, 12 punti e 11 rimbalzi, ed i canestri della rimonta. Corsini gioca una partita di qualità segnando i canestri del sorpasso, mentre Danesi è stato il più continuo per tutta la gara.

Condividi:

Post Recenti