Battuta Calenzano

Gli Shoemakers si rialzano dopo la sconfitta all'overtime contro Vaiano, vincendo in casa contro la Pallacanestro Calenzano, uno scontro diretto, ribaltando anche la differenza canestri.

Per i ciabattini l'inizio è subito forte, grazie a Cartacci che apre le danze con una tripla, e a Guelfi che sotto le plance segna e da spessore.

Monsummano vola a +5 sull'11-6, ma Calenzano con gli esterni trova fiducia in penetrazione.

Gli ospiti allungano la difesa, e gli Shoemakers faticano un po a trovare continuità in attacco, rifugiandosi in Bruni che con il suo gioco fronte a canestro è un autentica spina nel fianco dei fiorentini e con Simonatti, bravo a cogliere impreparata la difesa a rimbalzo giocando dietro le quinte.

Calenzano alza l'intensità e riesce a tornare a contatto, gli Shoemakers passano a zona e riescono a restare sempre su un margine di sicurezza di 4/5 punti per tutto il primo tempo.

Nella ripresa i ciabattini calano, l'attacco è stagnante, la palla circola poco e male, e ci deve pensare ancora Cartacci con una zampata a togliere le castagne dal fuoco.

Gli ospiti comunque ribaltano l'inerzia, facendo spessore in area e aggredendo la difesa a zona a rimbalzo d'attacco.

Nell'ultimo periodo Calenzano mette il naso avanti, anche di 4 lunghezze, ma la reazione Shoemakers non si fa attendere sempre grazie a Bruni, autentico mattatore della partita e grazie a Breschi che segna 9 punti nel periodo e lancia il parziale Shoemakers che vanno avanti di 6 lunghezze a 2 minuti dalla fine.

A scavare il parziale contribuisce anche la solida difesa degli Shoemakers, che non concede più canestri puliti e rimbalzi d'attacco.

Negli ultimi minuti Calenzano ricorre al fallo sistematico per difendere la differenza canestri, ma Bruni è glaciale dalla lunetta.

MVP: Bruni, 22 punti e 12/12 ai liberi la dicono lunga sul suo impatto nella partita.

Condividi:

Post Recenti